Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel
Gruppo Teatrale

Gruppo Teatrale

Attività del gruppo teatrale della parrocchia San Rocco di galatina

NON E' VERO MA CI CREDO

Pubblicato in: Gruppo Teatrale

Il Gruppo teatrale della Parrocchia San Rocco di Galatina, con la rivisitazione in dialetto galatinese e la regia di Vincenzo Stigliano, mette in scena la famosa opera in tre atti di Peppino De Filippo,

"Non è vero ma ci credo".

Le rappresentazioni si terrano il 19 febbraio  ed in replica sabato 4 marzo 2017 presso il salone del teatro parrocchiale della Chiesa di San Rocco, sito a Galatina in viale Carlo Alberto dalla Chiesa.

Sipario ore 19,30.

Il gruppo teatrale dell'Oratorio San Rocco di Galatina, mette  in scena, sabato 5 e domenica 6 marzo 2016, alle ore 19:30, presso il teatro della Parrocchia di San Rocco, sito in Viale Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la Commedia teatrale di Raffaele Del Savio dal titolo "Quandu lu diavulu mpizza la cuta".

La commedia racconta le disavventure di un povero “Impiegato Comunale” (Ferdinando) alle prese con i problemi della famiglia e la sopravvivenza quotidiana. Ma, un bel giorno incontra……, come il famosissimo Faust, il “Diavolo”. Anzi un “povero diavolo” che con i suoi “poteri” gli risolve tutti i problemi esistenziali. Ma…era un sogno, era realtà o pura fantasia? Ma come è risaputo, spesso e volentieri il Diavolo fa le pentole senza il coperchio……..Mah!

Il gruppo teatrale dell'Oratorio San Rocco di Galatina, mette  in scena, sabato 11 e domenica 19 aprile 2015, alle ore 20:00, presso il teatro della Parrocchia di San Rocco, sito in Viale Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la Commedia teatrale di Raffaele Del Savio dal titolo "Lu Diavulu e l'acqua Santa - le femmane dell'arciprete".

Questa commedia racconta di un Parroco di un paese Salentino alle prese con le “sue” due donne, la sorella e la nipote, diventate per lui due grossi problemi. La sorella, bisbetica e ormai avanti negli anni, alla quale cerca di trovare marito e la nipote che lo fa dannare per il fidanzato non ben visto per le sue idee Marxiste-Leniniste.

E’ ispirata da fatti veramente accaduti e sentiti raccontare in una sera d’estate dalle “comari” sedute vicino casa a prendere il fresco.